MODIFICHE IN CORSA PER LA CATTOLICA IN ITALIANO: LA DATA SI SDOPPIA E CAMBIA LA COMPOSIZIONE DEL TEST

Contrariamente a quanto annunciato lo scorso 8 aprile, ieri la Cattolica del Sacro Cuore ha annunciato che il test d'accesso in italiano al proprio Ateneo si svolgerà in multisessione mercoledì 29 e giovedì 30 luglio 2020 presso la Fiera Roma.

Per poter prendere parte alla prova di ammissione, ai candidati - pena l’esclusione - verrà concesso di iscriversi nuovamente alla prova tra il 19 maggio 2020 e il 19 giugno 2020, ottemperando tempestivamente al pagamento del bollettino MAV di 120 euro. Per quel che concerne, invece, le domande pervenute e perfezionate entro il termine del 17 aprile 2020, l'istituto romano ha confermato la validità dell'iscrizione precedentemente effettuata. La quota di partecipazione al concorso non è in nessun caso rimborsabile.
A partire dal 13 luglio 2020, infine, sarà possibile vedere pubblicato sulla pagina web dell’Ateneo l’elenco generale delle convocazioni, al cui interno saranno contenute le indicazioni relative a data e e orario di svolgimento di ciascuna prova, il tutto associato all’assegnazione del padiglione presso cui gli studenti dovranno recarsi per prendere parte al test.

COSA CAMBIA

Nel pomeriggio di ieri l'Ateneo romano ha fatto presenti alcune modifiche anche per quel che concerne la composizione del nuovo test d'accesso in italiano, il quale pare comprenderà 60 quesiti a riposta multipla da svolgere in 60 minuti (contro i 120 quesiti previsti dal primo bando, i quali avrebbero dovuto essere svolti entro 120 minuti).
Le domande saranno così suddivise:
- 35 quesiti di ragionamento logico e logico-matematico. Inizialmente ne erano previsti 70.
- 15 quesiti di cultura scientifica: Biologia (5 quesiti), Chimica (5 quesiti), Fisica (5 quesiti). Inizialmente ne erano previsti 30 (10 di Biologia, 10 di Chimica e 10 di Fisica).
- 3 quesiti di cultura generale. All'interno del primo bando ne erano previsti 5.
- 2 quesiti di conoscenza della lingua inglese. Inizialmente ne erano previsti 5.
- 5 quesiti di cultura etico religiosa. Inizialmente ne erano previsti 10.

Per quel che concerne, invece, la valutazione della prova varia chiaramente il punteggio massimo (che passa da 120 a 60 punti) ma non le modalità di attribuzione):
- 1 punto per ogni risposta esatta.
- Meno 0,25 punti per ogni risposta errata.
- 0 punti per ogni risposta non data.

Nonostante tutti i cambiamenti di cui sopra, i posti disponibili rimangono invece invariati: quelli per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia restano 270 posti, mentre quelli per Odontoiatria e protesi dentaria sono ancora 25. Resta comunque possibile concorrere per un solo corso di laurea tra quelli indicati.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.