IL 18 MAGGIO 1920 NASCEVA PAPA GIOVANNI PAOLO II

Il 18 maggio 1920 nasceva a Wadowice (in Polonia) Karol Wojtyla, eletto papa il 16 ottobre 1978 con il nome di Giovanni Paolo II.

Papa Wojtyla è stato il primo pontefice straniero dal 1523 (dopo ben 455 anni), nonché il primo Papa "globale" della storia, la cui personalità ha segnato profondamente il Novecento e continua a incidere nel nuovo millennio.
Il papa sciatore e appassionato della montagna viene ricordato oggi soprattutto per il suo eccezionale carisma e per l’influenza decisiva in campo geopolitico, in particolare nella caduta del muro di Berlino - e, conseguentemente, del comunismo sovietico, base dell'ultimo totalitarismo novecentesco ancora in essere - nel 1989. Giovanni Paolo II, però, fu anche teologo, filosofo, poeta e drammaturgo: nel corso del suo lungo pontificato (durato quasi 27 anni) infatti ci ha lasciato ben 14 encicliche su temi fondamentali del suo tempo e ancora di grande attualità, come la pace e i diritti umani, la sofferenza, il rapporto tra fede e ragione e il ruolo della Chiesa all’inizio del terzo millennio.

Papa Wojtyla morì il 2 aprile 2005 a seguito di una lunga malattia.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.