TEST STATALE MEDICINA 2019: NUOVA COMPOSIZIONE

I test di ammissione interessati dalla variazione di domande sono anche quello di Veterinaria, il test di Architettura e quello di Professioni Sanitarie. Non ci sono ancora precisazioni invece sul test statale Medicina e Odontoiatria in lingua inglese, per il quale il decreto rimanda a un altro documento ministeriale che verrà pubblicato successivamente.

La cultura generale fino all’anno scorso pesava poco nel test statale Medicina perché era presente con due sole domande. Si tratta di una materia che comprende molti argomenti e la sua caratteristica è quindi la vastità. Cultura generale è infatti composta da storia, geografia, letteratura sia italiana sia straniera e attualità (educazione civica in particolare).

La composizione del test statale Medicina e Odontoiatria sarà quindi: 12 quesiti di cultura generale, 10 di logica, 18 di biologia, 12 di chimica e 8 domande tra fisica e matematica. Il totale è dunque 60 quesiti a risposta multipla da svolgere in 100 minuti. La prova si terrà il 3 settembre 2019.

Si attendono ancora informazioni precise, invece, sul numero di posti per il 2019. Alcune indiscrezioni parlano di un sostanzioso aumento rispetto agli anni scorsi, arrivando a ipotizzare fino a circa 2.000 posti in più suddivisi tra tutte le facoltà di Medicina e Odontoiatria italiane. Questo è un altro importante nodo che sicuramente verrà sciolto a breve.

Per consultare il decreto ministeriale clicca qui



Indietro

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.