TEST DELLA STATALE, CIRCA 1500 POSTI IN PIÙ A MEDICINA: LE PAROLE DEL MINISTRO

In una situazione come quella attuale, la crescente necessità di medici e personale sanitario in Italia è diventata ancora più evidente. A tal proposito - durante un'intervista rilasciala nei giorni scorsi al Corriere della Sera - il Ministro dell'Università e della Ricerca Gaetano Manfredi ha annunciato numerose novità che a partire da quest'anno interesseranno la facoltà di Medicina della Statale, prima fra tutti l'aumento dei posti disponibili al test di Medicina 2020/2021.
«Nella scorsa legge di Bilancio c’era già stato un aumento dei posti, ma con il Ministro Roberto Speranza stiamo lavorando per cercare di ampliare ancora l’offerta per quest’anno: servono più posti per la medicina di urgenza, gli anestesisti e i rianimatori» ha infatti dichiarato il Ministro ai giornalisti del Corriere.

Nonostante il bando non sia ancora uscito, da qualche giorno è online il calendario dei test per i corsi ad accesso programmato della Statale: in questo frangente, il Ministro ha fatto sapere che quest'anno per Medicina saranno disponibili 13.500 posti - circa 1500 in più rispetto all'anno passato - e che aumenterà il numero di borse per le specializzazioni. Il test non cambierà, mentre a partire dal prossimo lunedì 16 marzo tutti gli Atenei avranno esami e lauree online, didattica al 50% a distanza.
Al momento il Miur sta aspettando che i singoli Atenei confermino la propria disponibilità in termini di posti, così da poter rendere fattuale la richiesta fatta dal Governo di passare dai quasi 12mila posti dell’anno scorso a 13mila e 500. Inizialmente si era pensato di passare addirittura a 15mila, ma il Ministro ha fatto presente come si stia continuando a far crescere il numero di posti gradualmente.

Ancora nulla di fatto, invece, per la tanto chiacchierata - da sempre, ndr - abolizione del numero chiuso: «Non ne parleremo neppure in futuro. Ora lavoriamo sull’ampliamento dei posti, su un nuovo test e sull’orientamento» ha infatti concluso Manfredi.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.